Epatite.net

Epatite

Nell'era della terapia antivirale, il significato prognostico del livello sierico del DNA del virus della epatite B ( HBV ) come gradiente biologico è sostanzialmente diminuito, dato che la maggior pa ...


La coinfezione da virus dell'immunodeficienza umana / virus dell'epatite C ( HIV / HCV ) è associata a malattia epatica progressiva. Tuttavia, il tasso di progressione è variabile e la capacità di d ...


C'è carenza di dati imparziali sulla storia naturale della infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) nei consumatori di stupefacenti per via iniettabile. È stato valutato il rischio di sviluppare fi ...


Uno studio compiuto a Taiwan ha mostrato che nei pazienti con epatite B cronica che presentano una alta carica virale, il trattamento precoce con Entecavir ( Baraclude ) è correlato a mortalità a brev ...


I polimorfismi del gene IL28B sono associati a clearance spontanea del virus dell'epatite C ( HCV ) e a risposta alla terapia. Non è chiaro se il genotipo IL28B influenzi la progressione della fibrosi ...


L'impatto del virus dell'epatite C ( HCV ) sugli esiti seguenti al trapianto allogenico di cellule ematopoietiche ( HCT ) rimane una questione di dibattito. È stata esaminata in modo retrospettivo la ...


La lenta progressione asintomatica della epatite C cronica può essere interrotta da una riacutizzazione, caratterizzata da un aumento dei livelli sierici di alanina aminotransferasi ( ALT ) e bilirubi ...


Il rapporto tra lo stato della vitamina D e la risposta alla terapia antivirale e l’istologia epatica nella infezione da virus della epatite C genotipo 1 ( HCV-1 ) rimane poco chiara, con gli studi fi ...


Le strategie di trattamento attuali nella epatite autoimmune includono il trattamento a lungo termine con corticosteroidi e/o Azatioprina ( Imuran ). È stato determinato il rischio di recidiva dopo la ...


L'esistenza di un nesso diretto tra infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) e danno miocardico non è stata confermata. È stata studiata l'associazione tra condizioni del miocardio e HCV nei pazienti ...


I pazienti con epatite B cronica con alta carica virale sono ad aumentato rischio di cirrosi e carcinoma epatocellulare. Nei pazienti con carica virale bassa, livelli più elevati di antigene di superf ...


I pazienti con infezione cronica da virus HCV sono soggetti a difetti di perfusione miocardica che rispondono al trattamento antivirale. I ricercatori hanno eseguito elettrocardiogramma ( ECG ), eco ...


Gli esiti della infezione cronica da virus della epatite C ( HCV ) comprendono insufficienza epatica, carcinoma epatocellulare e morte per cause epatiche. È stata valutata l'associazione tra rispos ...


I maschi presentano uno straordinario aumento del rischio di malattia epatica avanzata. Tuttavia, l'associazione tra testosterone e rischio di malattia epatica avanzata correlata al virus della epatit ...


Nello studio di fase 3 REALIZE, 662 pazienti infettati dal virus dell'epatite C ( HCV ) genotipo 1 con precedente fallimento della terapia con PegInterferone e Ribavirina ( tra cui, pazienti recidivan ...


La capacità di prevedere quali pazienti hanno maggiori probabilità di raggiungere una risposta virologica sostenuta ( SVR ) con PegInterferone e Ribavirina potrebbe essere utile per ottimizzare la ter ...


Gli eventi avversi dermatologici sono tema di preoccupazione nel corso di infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) e nel trattamento con Peginterferone e Ribavirina.L'infezione da virus HCV porta a m ...


Precedenti studi hanno riportato che Telaprevir ( Incivek; in Italia: Incivo ) è efficace per l'infezione cronica da virus dell'epatite C ( HCV ), ma la sicurezza di un regime a base di Telaprevir rim ...


La infezione cronica da virus della epatite C ( HCV ) può causare malattie croniche del fegato, cirrosi e cancro al fegato. HALT-C ( Hepatitis C Antiviral Long-term Treatment against Cirrhosis ) era u ...


Lo scopo di uno studio è stato quello di valutare in modo prospettico la qualità di vita, le funzioni comportamentali, emotive e lo stato cognitivo dei bambini sottoposti al trattamento ...


L'anemia può aumentare la probabilità di ottenere una risposta virologica sostenuta durante il trattamento con Interferone pegilato e Ribavirina per l'infezione da virus dell'epatite C ( ...


Considerando la gravità dei sintomi depressivi al basale ( pretrattamento ), uno studio ha descritto: variazione dei sintomi depressivi nel corso del trattamento antivirale tra i pazienti con e ...


Il breakthrough virologico ( risposta transitoria con riattivazione in corso di terapia ) è la prima manifestazione di resistenza al farmaco antivirale durante trattamento con analoghi nucleosi ...


Generalmente viene richiesta un’astinenza di 6 mesi dall’alcol prima che i pazienti con epatite alcolica grave siano presi in considerazione per il trapianto di fegato.I pazienti con epati ...


L’infezione cronica da virus dell’epatite C ( HCV ) può causare malattie croniche del fegato, cirrosi e cancro al fegato. HALT-C ( Hepatitis C Antiviral Long-term Treatment against Cirrhosis ) era uno ...


Uno studio ha descritto l'uso di un nuovo test ELISA sensibile e specifico per la misurazione della proteina 2 fibrinogeno-simile umana ( FGL2 / fibroleuchina ), un nuovo effettore delle cellule T reg ...


E' stato studiato l'impatto dell'infezione da HDV ( virus dell’epatite D ) sulla morbilità e mortalità dei pazienti attraverso uno studio retrospettivo su 188 soggetti sottoposti a ...


L’infezione da virus dell’epatite B ( HBV ) è comune in Asia e Africa.Non è chiaro se l’infezione da virus HBV possa aumentare il rischio di linfoma non-Hodgkin.Lo studio Korean Cancer Prevention è un ...


Attualmente, non è certo se i pazienti con un passato di infezione da HBV ( virus dell’epatite B ) richiedano profilassi antivirale di routine durante la chemioterapia, anche se alcuni Centri antitumo ...


I corticosteroidi sono usati come immunosoppressori nei pazienti con patologie autoimmuni e sottoposti a trapianto. Tuttavia, questi farmaci peggiorano la recidiva da virus dell'epatite C ( HCV ) dopo ...


Uno studio ha analizzato le principali caratteristiche e gli esiti della vasculite del tipo poliarterite nodosa associata al virus dell'epatite C ( HCV ). Sono state analizzate le caratteristiche e g ...


I pazienti affetti da epatite B cronica sono ad aumentato rischio di carcinoma epatocellulare. L'effetto a medio termine della terapia con analoghi nucleosidici o nucleotidici sull’incidenza del ...


L’epatite cronica C colpisce oltre 170 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante la disponibilità di farmaci, in particolare Interferone-alfa ( IFN-alfa ) e Ribavirina, il trattame ...


La polmonite interstiziale è una complicanza polmonare rara associata alla terapia con Interferone ( IFN ) per l'epatite C cronica. La polmonite può verificarsi in qualunque fase del trattamento dell' ...


L’epatite autoimmune è una malattia del fegato che può portare a cirrosi epatica, un fattore di rischio ben noto per il carcinoma epatocellulare.Il linfoma è una malattia do ...


Le infezioni croniche da virus dell’epatite B ( HBV ) e dell’epatite C ( HCV ) rivestono un’importanza eziologica fondamentale per il carcinoma epatocellulare, tuttavia altri fattori ...


Le statine sono inibitori della 3-idrossi-3-metilglutaril coenzima A ( HMG-CoA ) reduttasi, utilizzati per il trattamento dell'ipercolesterolemia. E' stato recentemente riportato che le statine inibis ...


Il trattamento antivirale per epatite C cronica prevede l’uso di Ribavirina, un agente emolitico.I Ricercatori dell’Ospedale Universitario di Modena, hanno disegnato uno studio prospettico ...


Un maggior consumo di caffè è stato inversamente associato all'incidenza di malattie epatiche croniche negli studi di popolazione.E’ stata esaminata la relazione tra consumo di caf ...


Studi clinici hanno dimostrato che la Clevudina ( Revovir ), un analogo nucleosidico pirimidinico, presenta una potente e prolungata attività antivirale contro il virus dell'epatite B ( HBV ) s ...


Il virus dell’epatite C ( HCV ) può persistere nel fegato, nelle cellule linfoidi e nel siero di individui con apparente risoluzione completa dell’epatite C, spontanea o indotta da ...


L’impatto della superinfezione da virus dell’epatite B ( HBV ) nei portatori cronici del virus dell’epatite C ( HCV ) è stato valutato da un gruppo di ricercatori italiani in ...


Boceprevir è un inibitore della proteasi NS3/4A del virus dell’epatite C che è in valutazione in uno studio clinico di fase III in combinazione con Peginterferone alfa-2b ( PegIntr ...


Il rapido declino dei livelli sierici di RNA del virus dell'epatite C ( HCV ) è di fondamentale importanza per determinare l'esito della terapia nei pazienti con epatite cronica C genotipo 1. T ...


Il diabete è presente nei pazienti con infezione cronica da virus dell’epatite C ( HCV ).L’obiettivo dello studio di coorte retrospettivo condotto da un gruppo di Ricercatori del To ...


L’associazione tra crioglobulinemia mista e infezione da virus dell’epatite C ( HCV ) è stata ben definita.In Egitto sono comuni le infezioni concomitanti da HCV e da Schistosoma mo ...


Stanno emergendo prove sul fatto che l’infezione da virus dell’epatite C ( HCV ) abbia un ruolo nell’eziologia della porpora trombocitopenica immune e nell’anemia emolitica aut ...


Ricercatori dell’Università di Tolosa in Francia hanno segnalato gli effetti del trattamento con Ribavarina e Interferone pegilato sui parametri seminali e sull’integrità del ...


Il virus dell’epatite C ( HCV ) può persistere nel fegato, nelle cellule linfoidi e nel siero di individui con risoluzione apparentemente completa, spontanea o indotta dalla terapia antie ...


La depressione indottea dall’Interferone alfa rappresenta una forte limitazione al trattamento dell’epatite C. La depressione si presenta approssimativamente in un terzo dei pazienti duran ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer