AASLD
Gastroenterologia Xagena
EASL 2017

Sebbene le terapie antivirali ad azione diretta ( DAA ) per l’infezione cronica da virus dell'epatite C ( HCV ) abbiano dimostrato alti tassi di risposta virologica sostenuta ( SVR ), può ancora veri ...


Nei pazienti con co-infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) e da HCV ( virus dell’epatite C ) il trattamento per 8 settimane con l’associazione Sofosbuvir e Ledipasvir ( Harvoni ) è sic ...


Le terapie combinate a base di Sofosbuvir ( Sovaldi ) hanno prodotto tassi di risposta virologica sostenuta 12 settimane dopo il trattamento ( SVR12 ) in quasi il 93% dei pazienti che sono stati nuova ...


I nuovi dati dello studio di fase 3b GARNET hanno mostrato che il 98% dei pazienti con infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) genotipo 1b senza cirrosi ha raggiunto risposta virologica sostenuta 12 ...


Il trattamento antivirale con ABT-493 e ABT-530, una volta al giorno per os, ha permesso ai pazienti con infezione da virus HCV di genotipo 3 con tessuto epatico fortemente cicatriziale e nessuna pre ...


E’ stato confermato che un nuovo trattamento per l'epatite B, denominato NVR 3-778, è ben tollerato e può ridurre i livelli del materiale genetico virale nell’organismo quando combinato con Interferon ...


Uno studio pilota ha trovato che tutti i pazienti con infezione acuta da virus dell’epatite C ( HCV ) sottoposti a trattamento antivirale ad azione diretta nel corso di un breve periodo di 6 settiman ...


Storicamente, gli studi clinici dei regimi per trattare l'infezione cronica da virus dell'epatite C ( HCV ) hanno utilizzato, come endpoint primario di efficacia, una risposta virologica sostenuta ( S ...


In tutto il mondo, anche se prevalentemente nei paesi a basso reddito in Medio Oriente e in Africa, fino al 13% delle infezioni da virus dell'epatite C ( HCV ) è causato da HCV di genotipo 4. Nei pa ...


Con l’invecchiare della popolazione infettata dal virus dell'epatite C ( HCV ), si prevede un aumento del numero di pazienti con cirrosi scompensata. È stato condotto uno studio in aperto di fase 3 ...


Un regime di trattamento semplice ed efficace per una vasta gamma di pazienti che presentano un’infezione cronica da virus dell'epatite C ( HCV ) rimane un bisogno medico insoddisfatto. È stato con ...


In studi clinici di fase 2, il trattamento con la combinazione dell'inibitore analogo nucleotidico della polimerasi Sofosbuvir e l’inibitore NS5A Velpatasvir ha determinato alti tassi di risposta viro ...


Rispetto ad altri Paesi, i pazienti con infezione cronica da epatite C in Giappone tendono a essere più anziani, avere malattia epatica più avanzata, e maggiori probabilità di essere stati precedentem ...


I pazienti con cirrosi derivante da infezione cronica da virus dell'epatite C ( HCV ) sono a rischio di complicazioni pericolose per la vita, ma raggiungono sempre una risposta virologica sostenuta ( ...


La combinazione di Daclatasvir ( Daklinza ), un inibitore NS5A del virus dell'epatite C ( HCV ) e dell’inibitore NS5B Sofosbuvir ( Sovaldi ) ha dimostrato efficacia in pazienti con monoinfezione da vi ...