Gastrobase.it
XagenaNewsletter
Gastroenterologia Xagena
Medical Meeting

I più alti livelli di testosterone associati a un aumentato rischio di malattia epatica avanzata correlata a infezione da HCV nei soggetti di sesso maschile


I maschi presentano uno straordinario aumento del rischio di malattia epatica avanzata. Tuttavia, l'associazione tra testosterone e rischio di malattia epatica avanzata correlata al virus della epatite C ( HCV ) non è nota.

E’ stato condotto uno studio cross-sezionale nei veterani maschi con infezione cronica da virus HCV.

E’ stato misurato il testosterone totale sierico ed è stato eseguito il FibroSURE-ActiTest. Altri dati sui fattori di rischio sono stati ottenuti attraverso questionari sistematici ( alcol ), misure fisiche ( indice di massa corporea ), ed esami sierologici ( carica virale ).

L'associazione tra testosterone totale e rischio di fibrosi epatica avanzata ( F3 e F3/F4 ) e attività infiammatoria ( A3 e A2/3 ) misurata con il FibroSURE-ActiTest è stata valutata mediante regressione logistica.

Sono stati arruolati 308 pazienti ( età media: 57 anni; 52% afro-americani ).

C’erano 105 casi di fibrosi avanzata e 203 controlli con forma lieve di fibrosi, così come 88 casi con attività infiammatoria avanzata e 220 controlli con attività lieve.

I livelli sierici medi di testosterone erano significativamente più alti nei casi di fibrosi in fase avanzata, così come nei casi di attività infiammatoria avanzata, rispetto ai controlli di malattia lieve ( 6.0 versus 5.3 ng/ml e 5.9 vs 5.4 ng/ml, rispettivamente ).

E’ stato osservato un significativo aumento del 25% del rischio di fibrosi avanzata e il 15% di aumento della attività infiammatoria avanzata del rischio per ciascun aumento di 1-ng/mL di testosterone totale sierico.

Il testosterone totale nel terzile superiore è risultato associato a un rischio ancora maggiore di fibrosi avanzata rispetto alla attività infiammatoria avanzata ( odds ratio aggiustato per la fibrosi avanzata [ aOR ] = 3.74, versus OR aggiustato per l’attività infiammatoria avanzata = 2.23, rispettivamente ).

In conclusione, il testosterone totale sierico appare associato ad un aumentato rischio sia di fibrosi epatica avanzata sia di attività infiammatoria epatica avanzata negli uomini con infezione da virus HCV.
Il testosterone può svolgere un ruolo importante nella patogenesi della malattia epatica avanzata HCV-correlata nei soggetti di sesso maschile. ( Xagena2012 )

White DL et al, Hepatology 2012; 55: 759-768


Inf2012 Gastro2012 Endo2012



Indietro