Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
XagenaNewsletter
Medical Meeting

Reazioni avverse psichiatriche durante terapia con Peginterferone e Ribavirina per epatite C cronica


Gli effetti indesiderati psichiatrici dell’Interferone, spesso responsabili della riduzione del dosaggio o del’interruzione del trattamento, rappresentano un’importante limitazione al trattamento dell’epatite C cronica.

Ricercatori francesi hanno valutato con modalità prospettiche l’impatto sull’aderenza e sulla risposta virologica sostenuta dell’insorgenza di effetti indesiderati psichiatrici durante terapia con Peginterferone e Ribavirina per epatite C cronica.

Un totale di 98 pazienti affetti da epatite C cronica, consecutivi, mai trattati ( naive ), sono stati sottoposti ad un ciclo di trattamento con Peginterferone e Ribavirina.

Effetti indesiderati psichiatrici si sono presentati in 38 pazienti ( 39% ) principalmente entro le prime 12 settimane ( 87% ) e si riferivano tutti a disturbi dell’umore.

Il 68% ha raggiunto risposta virologica sostenuta ( 71% dei pazienti con disturbi dell’umore e 68% di quelli senza; p non significativo ).

Le riduzioni del dosaggio di Peginterferone e Ribavirina non differivano tra i pazienti con disturbi dell’umore e quelli senza ( 46% versus 37%, rispettivamente; p = NS; 13% versus 22%, rispettivamente; p = NS ).

La terapia antivirale è stata interrotta in 4 pazienti ( mancata risposta in 2, ipertiroidismo in 1 e reazione psichiatriac in 1 ). ( Xagena2006 )

Castera L et al, Aliment Pharmacol Ther 2006; 24: 1223-1230



Gastro2006 Psyche2006 Farma2006


Indietro