Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Rischio più elevato di malattia renale nei pazienti con epatite C cronica: beneficio in termini di sopravvivenza della terapia antivirale nei pazienti in emodialisi


Diversi studi hanno dimostrato che l'epatite C cronica ( infezione da HCV ) ha un impatto negativo sulla funzione renale e sulla sopravvivenza in pazienti con malattia renale cronica ( CKD ) o emodialisi.
Uno studio di Registro nazionale ha descritto la malattia renale in pazienti svedesi con epatite C cronica.

I pazienti sono stati identificati per epatite C cronica e nefropatia cronica, secondo la classificazione internazionale delle malattie ( ICD-10 ) nei registri dei pazienti di chirurgia nazionale ospedaliera svedese ( 1997-2013 ) e di cure ambulatoriali non-primarie ( 2001-2013 ).

L'emodialisi è stata definita utilizzando il codice di procedura nell'assistenza ambulatoriale non-primaria.
Per ciascun paziente, al momento della diagnosi, sono stati prelevati dalla popolazione generale fino a 5 soggetti non-diagnosticati con epatite C abbinati per età / sesso / luogo di residenza
Il follow-up è iniziato alla data della diagnosi di epatite C fino a quando non si è verificato come primo evento, il decesso, l'emigrazione o la data del 31 dicembre 2013.

Tra il 2001 e il 2013, 42.522 pazienti hanno ricevuto una diagnosi di epatite C.
Di questi pazienti, il 2.5% ( 1.077 / 45.222 ) ha ricevuto diagnosi di malattia renale cronica durante 280.123 anni-persona, rispetto allo 0.7% ( 1.454 / 202.694 ) nei comparatori della popolazione generale abbinati ( 1.504.765 anni-persona ), determinando un rapporto di incidenza standardizzato ( SIR ) di 4.0.

C'è stato un rischio di 3.3-7.0 volte per i pazienti con epatite C che necessitavano di emodialisi.
Complessivamente, il 17% dei pazienti con epatite C sottoposti a emodialisi è stato trattato per epatite C; il 24% dei pazienti nella coorte trattata è deceduto rispetto al 56% nella coorte non-trattata ( P minore di 0.0001 ), con il trattamento antivirale che ha migliorato la sopravvivenza con un odds ratio ( OR ) di 3.901 ( P=0.001 ).

I risultati di questo studio del registro nazionale hanno mostrato che i pazienti con epatite C cronica sono a più alto rischio di sviluppare malattia renale cronica.
Inoltre, il trattamento dell'epatite C è sembrato migliorare la sopravvivenza nei pazienti affetti da infezione da HCV in emodialisi rispetto ai pazienti non-trattati. ( Xagena2018 )

Söderholm J et al, J Hepatol 2018; 68: 904-911

Inf2018 Gastro2018 Nefro2018



Indietro