Gastrobase.it
XagenaNewsletter
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa

Trattamento di HCV con ABT-450/r - Ombitasvir e Dasabuvir con Ribavirina


La combinazione senza Interferone dell'inibitore della proteasi ABT-450 con Ritonavir ( ABT-450/r ) e l'inibitore di NS5A Ombitasvir ( noto anche come ABT-267 ) più l’inibitore non-nucleosidico della polimerasi Dasabuvir ( noto anche come ABT-333 ) e Ribavirina ha dimostrato efficacia contro il virus della epatite C ( HCV ) nei pazienti con infezione da HCV genotipo 1.

In uno studio di fase 3 questo regime è stato valutato in pazienti con infezione da HCV genotipo 1 e senza cirrosi, non-trattati in precedenza.

In questo studio multicentrico, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, i pazienti precedentemente non-trattati con epatite C cronica genotipo 1 sono stati assegnati, in un rapporto 3:1, a un regime attivo costituito da una singola compressa di ABT-450/r - Ombitasvir ( a una dose giornaliera di 150 mg di ABT-450, 100 mg di Ritonavir e 25 mg di Ombitasvir ) e Dasabuvir ( 250 mg due volte al giorno ) con Ribavirina ( a dosi determinate in base al peso corporeo ) ( gruppo A ) o placebo ( gruppo B ).

I pazienti hanno ricevuto il trattamento durante un periodo di studio in doppio cieco di 12 settimane.

L'endpoint primario è stata la risposta virologica sostenuta 12 settimane dopo la fine del trattamento.

L'analisi primaria ha confrontato il tasso di risposta nel gruppo A con il tasso di risposta ( 78% ) in un gruppo di controllo storico di pazienti precedentemente non-trattati senza cirrosi che hanno ricevuto Telaprevir con Peginterferone e Ribavirina.

Gli eventi avversi che si sono verificati durante il periodo in doppio cieco sono stati confrontati tra il gruppo A e il gruppo B.

In totale 631 pazienti hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio.

Il tasso di risposta virologica sostenuta nel gruppo A è stato del 96.2%, superiore al tasso di controllo storico.

Il fallimento virologico durante il trattamento e la recidiva dopo il trattamento si sono verificati nello 0.2% e 1.5%, rispettivamente, dei pazienti nel gruppo A.

I tassi di risposta nel gruppo A sono stati del 95.3% tra i pazienti con infezione da HCV genotipo 1a e del 98.0% tra quelli con infezione da HCV genotipo 1b.

Il tasso di interruzione a causa di eventi avversi è stato dello 0.6% in ciascun gruppo di studio.

Nausea, prurito, insonnia, diarrea, astenia si sono verificati in numero significativamente maggiore nei pazienti del gruppo A rispetto al gruppo B ( P minore di 0.05 per tutti i confronti ).

Le riduzioni del livello di emoglobina sono state tutte di grado 1 o 2; le riduzioni di grado 1 e 2 si sono verificate nel 47.5% e 5.8%, rispettivamente, dei pazienti nel gruppo A, mentre le riduzioni di grado 1 si sono verificate nel 2.5% dei pazienti nel gruppo B.

In conclusione, in pazienti precedentemente non-trattati con infezione da HCV genotipo 1 senza cirrosi, un regime multitarget di 12 settimane di ABT-450/r - Ombitasvir e Dasabuvir con Ribavirina è stato molto efficace ed è stato associato a un basso tasso di interruzione del trattamento. ( Xagena2014 )

Feld JJ et al, N Engl J Med 2014; 370: 1594-1603

Gastro2014 Inf2014 Farma2014


Indietro